L’alimentazione del cane: cibi sì, cibi no

Un cane sano è un cane che mangia in modo corretto ed equilibrato: questa è la regola aurea che ogni padrone dovrebbe tenere a mente quando dà da mangiare al proprio animale.

A volte non è facile resistere alla tentazione di allungare un boccone del nostro cibo al cane che ci fissa con occhi supplichevoli da sotto il tavolo, eppure questo gesto, in apparenza innocuo, potrebbe causargli problemi di salute più o meno seri. Il cane non può seguire la nostra stessa dieta, in quanto alcuni degli alimenti che mangiamo noi per lui possono essere dannosi e, in alcuni casi, persino velenosi.

Ci sono poi casi in cui il cane, a causa di allergie o patologie di varia natura, non può mangiare alimenti che in altre situazioni non risulterebbero nocivi. Esistono ad esempio alcuni cibi da evitare quando il cane è affetto da malassezia, come il pollo, il lievito e alcuni tipi di cereali, i quali possono far peggiorare la sintomatologia e ritardare la guarigione.

Di seguito scopriremo quali alimenti può mangiare il nostro cane e quali invece potrebbero risultare dannosi e, per questo, vanno evitati.

Cosa può mangiare il cane

Chi ha un cane può affidarsi, per assicurargli un'alimentazione corretta ed equilibrata, al cibo pronto, venduto sotto forma di croccantini e mangime umido. Questi alimenti, soprattutto se di buona qualità, sono perfettamente bilanciati e permettono di soddisfare il fabbisogno alimentare di cuccioli, adulti e cani anziani.

Molti proprietari preferiscono però affidarsi a un'alimentazione casalinga oppure desiderano offrire di tanto in tanto al loro beniamino uno snack speciale. Tra i cibi che i cani possono mangiare troviamo:

– la carne: il cane può mangiare tutti i tipi di carne, ma è preferibile offrirgliela dopo una breve cottura, così da ridurre al massimo i rischi microbiologici. La carne di maiale dev'essere cotta molto bene;

– il pesce: ricco di omega 3, il pesce cotto, in particolare salmone e tonno, fa molto bene ai nostri quattro zampe;

– le uova: l'uovo sodo è un'importante fonte di proteine;

– le carote: seppure non vengano digerite, le carote sono degli ottimi e rinfrescanti snack che aiutano il cane a mantenere i denti puliti;

– le mele: oltre ad essere rinfrescanti, favoriscono i processi digestivi e regolarizzano l'intestino;

frutta e di verdura: la lattuga, gli spinaci, i broccoli, la zucca, le pere, i mirtilli e l'ananas;

– il riso: utile in caso di diarrea, il riso ben cotto può essere dato al cane dopo un breve risciacquo per eliminare l'amido.

Ecco quali cibi possono essere nocivi per il cane

Tra gli alimenti che consumiamo abitualmente, ve ne sono alcuni che possono risultare estremamente pericolosi per il cane.

Tra questi vi sono:

– il cacao: la teobromina contenuta nel cacao può causare un'intossicazione che, nei casi più gravi, può portare alla morte dell'animale;

– la cipolla: un consumo elevato risulta tossico per il cane e può provocare una grave anemia emolitica;

– il latte e suoi derivati: il cane non è in grado di digerire il latte quindi un consumo eccessivo può causare problemi intestinali

– l'uva, compresa l'uva passa: questo frutto, anche quando consumato in dosi non eccessive, può provocare insufficienza renale e anuria.

About Redazione

Leggi anche

Alimenti biologici per cani, perché sono importanti?

Per la maggior parte delle persone, gli animali domestici che si trovano nelle nostre abitazioni …