Home / Rettili / Le rane freccia avvelenata

Le rane freccia avvelenata

Le dendrobates sono piccoli anfibi della famiglia delle dendrobatidae.

Il loro areale di distribuzione va dal centro America fino alle foreste tropicali del sud America, ne esistono molte specie (più di 20) tutte velenose e vivacemente colorate.

Sono stupendi animali da terrario purtroppo molto delicati ed in genere costosi.

Le dendrobates sono rane molto piccole (5 centimetri massimo) con un veleno, secreto da ghiandole poste sulla pelle, dei più attivi tra quelli esistenti; quello si alcune specie é addirittura in grado di uccidere un uomo in brevissimo tempo.

Chi decide di tenere in casa questo tipo di anfibi dovrà stare molto attento a maneggiare le rane avendo l’accortezza di usare guanti in lattice usa-e-getta per evitare di entrare in contatto con il veleno.

Queste rane sono dedicate ad un pubblico molto limitato, sono animali “da intenditori”.

IL TERRAIO

Il terrario per le dendrobates dovrà essere molto spazioso: (circa 30 x 30 x 30 ogni 3-4 esemplari) poiché i maschi sono molto territoriali; dovrà inoltre avere un’umidità molto elevata e vi si dovrà mantenere una buona igiene all’interno.

All’interno della teca si posizioneranno molte piante (photos, phylodendron, tillandsia, ficus, vari tipi di bromeliacee e di orchidee) e muschio, alcuni rami e molti nascondigli.

Sarà opportuno utilizzare un terrario di vetro ben areato per evitare che si formino muffe e funghi. Il substrato migliore per le dendrobates è costituito da terriccio, foglie secche, pezzetti di corteccia e sfagno (tutto debitamente sterilizzato).

Per mantenere la temperatura adeguata si può fissare all’esterno del terrario una lampada ad infrarossi di scarsa potenza.

All’interno del terrario meglio non mettere riscaldatori esposti per evitare che le rane si brucino.

Come illuminazione per le dendrobates si può porre al di sopra del terrario un tubo al neon di potenza adeguata da accendere nella stagione calda (da maggio a settembre) per 14 ore al giorno circa, e nella stagione fredda (da ottobre ad aprile) per 12 ore al giorno circa.

In un angolo del terrario sarà opportuno porre una vaschetta non molto grande che le rane utilizzeranno per avere una corretta umidità, per bere e per la riproduzione.

Il terrario dovrà essere vaporizzato più volte al giorno e tutta l’acqua utilizzata dovrà essere demineralizzata, del tipo di quella utilizzata per gli acquari (non va bene l’acqua demineralizzata per uso casalingo negli elettrodomestici).

ALIMENTAZIONE

Le dendrobates dovranno essere alimentate con prede della giusta dimensione ogni 2-3 giorni.

Si potranno offrire loro drosofile, grilli molto piccoli, camole della farina molto piccole, giovani blatte, afidi e saltuariamente formiche.

Si dovrà anche integrare la dieta con vitamina D3 e calcio, presenti nei preparati per rettili.

About Redazione