british shorthair cat
British Shorthair cat

Gatto British Shorthair, il compagno ideale per le famiglie

Se cerchi un gatto tranquillo, che ama stare in casa e fare compagnia a tutti i membri della famiglia, allora la scelta ideale è il British Shorthair. Molto socievole anche con gli sconosciuti, ama interagire con chiunque, pur mantenendo una certa riservatezza.

Non richiede una pulizia particolare del mantello e generalmente gode di buona salute, anche se sono consigliate visite periodiche presso il veterinario. È un gatto piuttosto silenzioso e apprezza la socializzazione con le persone, anche se di tanto in tanto ha bisogno della sua privacy. Conosciamo meglio le origini e le caratteristiche di questo amabile felino.

 

La storia del gatto British Shorthair

Il gatto British Shorthair ha origini piuttosto antiche. Si ritiene infatti che sia stato importato dai Romani nella Gran Bretagna, dove si incrociò con altri gatti selvatici locali. Per lungo tempo ha vissuto allo stato brado. Solo nel XIX iniziò ad entrare nelle case diventando un animale domestico.

Secondo una leggenda l’antenato del gatto British Shorthair visse addirittura in antico Egitto. Si narra che il faraone egizio Gasthelos avesse una predilezione per un gatto, appunto un antenato del British Shorthair, coccolato e venerato proprio come una divinità.

La guida completa per il tuo gatto British Shorthair: La prima guida alla salute, all'alimentazione e al comportamento del gatto British Shorthair

13,42  disponibile
as of 25 Gennaio 2022 3:34

Caratteristiche

Is Adult Product
LanguageItaliano
Number Of Pages120
Publication Date2021-09-24T00:00:01Z

Carattere e temperamento

Il British Shorthair ha un carattere piuttosto riservato e tranquillo. Ama stare in compagnia del padrone, anche se non ha bisogno di attenzioni continue. Si diverte ad interagire col mondo circostante per via della sua accesa curiosità ma, in ambienti troppo rumorosi, tende a trovare posti silenziosi e tranquilli. Tuttavia è piuttosto sensibile, soprattutto se viene rimproverato.

Si tratta di una razza molto oziosa, che ama il dolce far niente purché in compagnia del padrone. I cuccioli sono molto affettuosi e spesso seguono il padrone ovunque egli vada, semplicemente per il gusto di condividere con lui gli spazi della casa.

Si adatta bene con i bambini, purché non siano eccessivamente invadenti o fastidiosi. Ha una tolleranza piuttosto elevata verso gli sconosciuti, con i quali mantiene un certo rapporto di cordialità. Convive bene anche con altri animali domestici in casa.

british-shorthair-cucciolo

Cure richieste e alimentazione più adeguata

Il British Shorthair vanta un pelo molto resistente, quindi non necessita di cure particolari. Tuttavia è consigliabile di tanto in tanto una spazzolata, soprattutto durante il periodo della perdita del pelo. Raramente è un gatto che esce di casa, quindi mantiene un pelo generalmente pulito. Vanno controllate di tanto in tanto le zone sensibili, come la coda e la bocca. Da monitorare anche i denti soprattutto dopo i pasti, per evitare che possano svilupparsi problemi di natura dentale.

Solitamente è un gatto che gode di buona salute, ma è opportuno valutare l’affidabilità dell’allevatore presso cui si acquista per scongiurare patologie. Può vivere fino a 14-20 anni.

I costi

I costi per adottare un gatto British Shorthair oscillano tra i 350 ed i 500 euro. Gli esemplari particolarmente pregiati con certificato genealogico, minuti di microchip, iscritti presso l’anagrafe felina del Ministero della Salute e con tutte le vaccinazioni fatte possono costare anche tra gli 850 ed i 1.200 euro.

About Redazione

Leggi anche

quanto è utile l’assicurazione gatto spese veterinarie? 18

Quanto è utile l’assicurazione gatto spese veterinarie?

Negli ultimi anni l'attenzione per la salute dei nostri amici a quattro zampe si è …