Conosciamo il Pastore Svizzero Bianco: il candido compagno

Pastore Svizzero Bianco: candido compagno

Il paese di origine del Pastore Svizzero è la Germania con assegnazione della FCI in Svizzera, viene classificato nel Gruppo 1 (Cani da Pastore e Bovari) ed è un cane da lavoro di taglia grande molto adatto alla vita in famiglia ma anche a uno stile di vita sportivo.

Questo bellissimo cane deriva dalla variante bianca del suo famosissimo “cugino”, il Pastore Tedesco, allevata e selezionata da alcuni appassionati in diversi Paesi e utilizzata un tempo come cane da pastore, nella guardia e nella conduzione di greggi e mandrie.

Negli archivi della Società Philax, nata a fine Ottocento in Germania per sviluppare la selezione di una razza da pastore tedesca, erano presenti anche i pastori bianchi e lo stesso Max von Stephanitz, universalmente riconosciuto come il “padre” del Pastore Tedesco, non era contrario a questo colore.

Purtroppo, dopo la sua morte nessuno si occupò più della selezione della varietà bianca che, anzi, finì con l’essere rifiutata e “bandita” dal mondo del Pastore Tedesco.

Non così negli Stati Uniti e in Canada, però, dove questo pastore bianco cominciò ad essere allevato e incontrare un crescente apprezzamento.

Anni dopo, allevatori tedeschi, svizzeri e olandesi iniziarono a importare i primi pastori bianchi americani e canadesi e il lavoro di selezione ricominciò, portando al riconoscimento ufficiale della FCI nel 2002, con patrocinio svizzero perché la razza è stata selezionata anche il quel Paese con particolare cura e dedizione.

Il cuccioli di Pastore Svizzero sono dei batuffoli irresistibili, semplicemente magnifici ma anche gli adulti conservano un fascino davvero speciale.

Bello e bravo, sport e famiglia per lui

Cuccioli di Pastore Svizzero Bianco

Il Pastore Svizzero Bianco è un partner di alto livello in qualsiasi sport, dall’Agilità all’Obbedienza, ma anche in Protezione civile e in Pet therapy.

Meno reattivo di norma del suo parente tedesco, ha un forte bisogno di integrazione in ambito famigliare, dove dà sempre il massimo in termini di affetto e dedizione e dove deve vivere per essere sereno.

Sa difendere coloro che ama ma non è un “protettore” di mestiere; è più un compagno devoto e allegro, disponibile e generoso, che un difensore vero e proprio.

E la sua candida livrea, che colpisce e seduce sempre, può essere sia lunga sia semi-lunga.

Rispetto al Pastore Tedesco, meno frequenti in questa razza affine i problemi di salute a livello osteoarticolare (displasia), soprattutto se viene utilizzata un’alimentazione fresca naturale che rispecchia la natura del cane come carnivoro. 

About Redazione

Leggi anche

Come scegliere la ciotola per il proprio cane

Quando un cane arriva a casa, la prima cosa da fare è predisporre l’ambiente che …